Principale Personaggi Televisivi La verità non raccontata sulla star di 'Deadliest Catch' - Jake Anderson

La verità non raccontata sulla star di 'Deadliest Catch' - Jake Anderson

Sebbene famoso, Anderson non trae la sua fama attraverso mezzi convenzionali. Capitano di un peschereccio, Jake Anderson è apparso come un personaggio ricorrente nella serie Discovery Deadliest Catch. Anche la vita personale di Anderson è stata descritta nello show, comprese morti e tragedie che hanno plasmato la sua personalità: Anderson è un uomo sposato con uno stretto legame con la sua famiglia. Insegna rispetto sulla sua nave e la sua abilità gli è valsa la stima e la venerazione dei suoi coetanei. Dalla tossicodipendenza e dal tatuaggio sentimentale, ci sono così tante sfaccettature che rendono Anderson l'affascinante star e la personalità che è diventato.

Visualizza questo post su Instagram

Sono andato a Ballard oggi per lavoro. Indovina a quale barca di @DeadliestCatch mi trovo davanti? #scoperta #deadliestcatch #notthesaga

Un post condiviso da Jake Anderson (@jakeandersonnw) il 2 maggio 2019 alle 14:33 PDT

Contenuti

Primi anni di vita e famiglia

Jakob Venn Martin Anderson lo era Nato 16 settembre 1980, ad Anacortes, nello stato di Washington, USA, ed è un pescatore di granchi di quarta generazione. Il nome di sua madre non è stato rivelato, ma suo padre era Keith A. Anderson e sua sorella si chiamava Chelsea Dawn Anderson. È cresciuto ad Anacortes, circondato dall'età della tradizione del mare e dei suoi prodotti. Jakob era incredibilmente vicino a sua sorella, cosa che in seguito lo avrebbe devastato quando sarebbe morta giovane. All'età di 13 anni, Jake prese uno skateboard e lo prese con un'abilità innata. All'età di 19 anni pattinava professionalmente per i negozi locali. La sua prima esperienza di indipendenza e fonte di reddito, questo occupava un posto speciale nel suo cuore.

Formazione scolastica

Anderson ha preso il mare solo dopo che il suo futuro è diventato decisamente cupo. È stato assunto come novellino – apprendista, novizio – da Sig Hansen nel 2007. Ha iniziato la sua formazione nel nord-ovest dove ha scoperto la sua passione per il lavoro. È andato a ottenere la sua licenza di pesca USCG Mate da 1600 tonnellate e la sua licenza di pesca da capitano da 100 tonnellate Master nel 2012, completando la sua transizione da dilettante a maestro del suo mestiere.

Carriera

All'inizio

Jake Anderson ha iniziato il suo carriera in mare all'età di 17 anni nel 1997. Il suo primo lavoro non è stato dei più glamour, pescando il salmone in Alaska al largo della baia di Bristol.

Pubblicato da Jake Anderson Su Giovedì 24 agosto 2017

Quando ha compiuto 20 anni, ha intuito che era ora di andare avanti nella vita e ha iniziato a lavorare come trasformatore di pescherecci, un lavoro disordinato svolto nella lavorazione del pesce su pescherecci da traino che possono stare lontano dalla riva per giorni interi. Nel 2006 ha cambiato di nuovo lavoro alla pesca con nasse, un tipo praticato con trappole fisse, con l'obiettivo di catturare crostacei come granchi e aragoste.

Pesca

Nel 2007 la sua fortuna è cambiata, quando suo zio, Nick Mavar, gli ha assegnato una posizione nel nord-ovest sotto il capitano Sig Hansen. La sua dedizione e il duro lavoro lo hanno visto accelerare la scala da un novellino non addestrato a un marinaio a quota piena, e poi a Deck Boss. Dopo aver ricevuto le sue licenze di pesca, ha cercato mari più profondi, capitanando il Mare di Kiska nel 2013.

Il suo mandato è stato irto di attriti, poiché ha combattuto per ottenere il rispetto dei suoi membri dell'equipaggio. Alla fine disperò di poter stabilire un buon rapporto con l'equipaggio e tornò di nascosto nel nord-ovest. Nonostante la sua competenza e abilità, il Northwestern non lo accolse esattamente a braccia aperte, rimandandolo in fondo alla scala. La sua fortuna è finalmente cambiata nel 2015, quando è stato invitato a sostituire il capitano Elliot Neese in Saga, cosa che alla fine ha portato alla grandezza, costruendo un sano rapporto con l'equipaggio e realizzando incredibili catture.

Autore

Da tossicodipendente recuperato, Jake Anderson ha usato le sue esperienze per ispirare gli altri, catalogando il suo viaggio in un'autobiografia dal titolo Ricaduta , pubblicato da Coventry House Publishing il 29 aprile 2014.

Il libro è stato accolto molto bene sia dai lettori che dalla critica, molte persone si sono identificate con le battaglie che aveva combattuto.

Preda mortale

Jake Anderson è apparso sul Scoperta spettacolo dal 2007, prima all'inizio della terza stagione in un episodio intitolato New Beginnings. Lo spettacolo segue i pescherecci di granchi nel Mare di Bering, che in quella parte del mondo può essere pericoloso, a causa del clima gelido e del clima instabile. Lo spettacolo ha catturato eventi molto emotivi nella vita di Anderson, come la morte di sua sorella e il trauma della scomparsa di suo padre. Il suo sviluppo del personaggio illustrato durante lo spettacolo ha creato molta simpatia per lui e un fascino per la sua famiglia.

Vita privata

Dipendenza

Jake Anderson ha vissuto così tanto della vita, vivendo i suoi alti e bassi e navigando nei mari più tumultuosi. Quando Anderson aveva 19 anni si ruppe la caviglia mentre questo sarebbe stato traumatico per la maggior parte delle persone, era unito al fatto che faceva affidamento sui suoi piedi per guadagnarsi da vivere, poiché significava che Jake non sarebbe stato in grado di continuare come skateboarder professionista, e non lavorare significava che non poteva pagare i suoi conti. Sconvolto, Anderson si dedicò alla droga e all'alcol, inizialmente si attenne agli antidolorifici e alla marijuana, ma presto passò all'uso di cocaina e metanfetamine. È finito senza casa per due anni, ogni centesimo che guadagnava per finanziare la sua dipendenza dalla droga. Sono stati solo altri traumi nella sua vita a costringerlo a fare il punto sulla sua situazione e, infine, a sconfiggere la dipendenza nel 2010.

jpg

Tragedie personali

Molte delle tragedie vissute da Anderson sono state documentate durante la sua apparizione in Deadliest Catch. I due che rimangono sempre nella mente degli spettatori sono la morte della sorella e del padre. Nel 2009, mentre era sul set dello spettacolo, Jake Anderson ha ricevuto la notizia che sua sorella Chelsea Dawn era morta a causa di complicazioni con la polmonite. I due erano sempre stati vicini e Anderson era sconvolto. Volendo ricordare sempre sua sorella e la luce che era nella sua vita, si fece tatuare il viso racchiuso in un'aureola, così da poterla portare sempre con sé.

Il 6 gennaio 2010, Keith Anderson, il padre di Jake, è salito in macchina per visitare una persona sconosciuta: non è mai tornato. Ancora una volta, Jake ha ricevuto queste informazioni in mare, sua madre ha viaggiato fino in fondo per dargli la notizia.

Sebbene lo spettacolo non abbia mai seguito questa tragedia, sappiamo che l'auto di suo padre è stata ritrovata due settimane dopo, abbandonata e vuota. Come se ciò non fosse già abbastanza difficile per la famiglia, il corpo di Keith è stato ritrovato solo nel 2012 da un escursionista che si è imbattuto nei suoi resti nel bosco.

Scarpe DVS

Jake Anderson si riferisce che ha acquistato il suo primo paio di scarpe DVS nel 1998, un paio di Tory Mid, all'età di 18 anni. Le scarpe lo hanno visto attraverso la sua carriera di skateboarder e le indossa ancora oggi sulla barca. Afferma persino di aver introdotto le scarpe al resto dell'equipaggio della Northwestern. Questo si è rivelato una decisione intelligente. Uno della troupe cinematografica ha conosciuto il proprietario di DVS e ha notato le calzature di Jake.

Nel 2010, Jake è stato premiato con la possibilità di produrre le proprie scarpe con il marchio.

Famiglia

La vita familiare di Anderson non è solo tragedia e disperazione. A un festival musicale a Seattle, una famiglia lo ha sommerso di autografi, la sua reputazione lo ha preceduto, e tra loro c'era Jenna Patterson. Immediatamente colpito, le fece un autografo con un bigliettino che diceva: 'Sei bellissima'. Da lì, la loro relazione è solo cresciuta e si sono sposati il ​​12 maggio 2012, lo stesso anno in cui sono stati trovati i resti di suo padre. La coppia ha avuto il loro primo figlio, Aiden Ben Arthur Anderson nel gennaio 2015, e il 13 giugno 2017 è stata benedetta da un secondo figlio, Cadence. La sua vita familiare a volte è messa a dura prova poiché il suo lavoro gli richiedeva di trascorrere lunghi periodi lontano dalla sua famiglia ' dovette anche partire per l'Alaska solo due giorni dopo la nascita di Aiden.

Nonostante ciò, lui e Jenna sembrano avere una relazione felice e sicura.

Aspetto esteriore

Jake Anderson è alto, alto 6 piedi (1,8 m) e pesa 175 libbre (80 kg). Ha i capelli biondi che a volte sembrano più vicini al castano chiaro, abbinati a una barba sottile. Ha gli occhi blu ghiaccio ed è un rubacuori per i fan di Deadliest Catch.

Patrimonio netto e stipendio

Jake Anderson ha un patrimonio netto di $ 2 milioni, una situazione insolita per un pescatore, persino un capitano. Anderson deve il suo successo in gran parte alla fama che Deadliest Catch gli ha guadagnato, così come alla simpatia che ha raccolto il suo percorso verso il successo. Il suo reddito deriva da una combinazione delle sue royalties sui libri, i soldi che guadagna come capitano e il suo stipendio dallo spettacolo Discovery, che non è stato rivelato fino ad oggi.