Principale Avviare Come avviare un'impresa di successo: 17 imprenditrici condividono le loro storie

Come avviare un'impresa di successo: 17 imprenditrici condividono le loro storie

Una cosa su cui possiamo essere tutti d'accordo è che le imprenditrici non ricevono abbastanza stampa, nemmeno quelle di successo.

Quindi facciamo un passo verso il cambiamento.

Ecco un guest post di Mary Fernandez, una stratega della visibilità che aiuta gli imprenditori a distinguersi online. (Ha anche creato una pratica guida che ti aiuterà a scoprire come far salire alle stelle la tua presenza online .)

quanto è alta Laura Wright

Ecco Maria:

Ogni imprenditore di successo ha iniziato da qualche parte.

Non esiste una 'pillola magica' che ti lanci senza sforzo fuori dal tuo cubicolo e dentro il mondo libero dell'imprenditoria . Per alcuni, il sogno di essere il capo di te stesso cresce per molto tempo, anche anni, prima di giungere finalmente a compimento.

La verità è che un grande successo negli affari nasce da un solo, minuscolo seme.

Abbiamo chiesto ad alcune delle nostre imprenditrici preferite di condividere come stanno hanno iniziato nel mondo degli affari . Le loro risposte hanno rivelato le motivazioni profonde e le qualità personali che li hanno spinti a trasformare la loro grande idea in realtà.

Leggendo come sono cresciute le loro attività nel corso degli anni, il nostro obiettivo è che tu possa identificare un seme imprenditoriale simile, dentro di te.

Ecco cosa avevano da condividere queste donne per iniziare come imprenditrici.

1. Sue Bryce

'Il mio percorso verso il lavoro autonomo mi è sembrato un'evoluzione naturale.

'Ma non era basato su un grande desiderio di costruire un'impresa. Piuttosto, è nato per necessità. Dopo 13 anni padroneggiare il mio mestiere , ero ancora un dipendente e avevo semplicemente raggiunto un tetto di quanti soldi avrei potuto guadagnare nella mia carriera.

'Dopo la paura e gli ostacoli iniziali, la curva di apprendimento è così grande che sono arrivato molto vicino al fallimento. Invece di arrendermi, ho iniziato a sviluppare un profondo senso di passione per motivare ed educare me stesso per raggiungere maggiori vette negli affari e nel reddito. È diventata una sfida per me, e ora non conosco nessun altro modo. Dopo 13 anni di lavoro autonomo, mi sfido ancora a creare su scala sempre più ampia ogni anno.

'Il mio desiderio di costruire, creare e imparare, supera la mia paura. Ogni sfida che devo affrontare ora, diventa un'esperienza più grande di apprendimento del mio vero potere.'

Ora, Sue ha collaborato con Tiffany Angeles per analizzare le loro più grandi lezioni di business e insegnare a un corso su come Guadagna di più e scopri il tuo valore .

Due. Sophia Amoruso

'Non arrenderti, non prendere nulla sul personale e non accettare un no come risposta', consiglia Sophia.

Dalla fondazione Ragazzaccia come negozio eBay nel 2006, vendendo abbigliamento vintage, Sophia ha trasformato l'azienda in un impero multimilionario con una propria linea di abbigliamento che è stata nominata 'rivenditore in più rapida crescita' nel 2012. Di recente, Il New York Times Bestseller di #GIRLBOSS ha lasciato il suo ruolo di CEO di Nasty Gal per diventare presidente esecutivo e spostare la sua attenzione sulla supervisione delle sole funzioni creative e di marketing del marchio dell'azienda.

Senza alcuna esperienza nella moda o negli affari prima di iniziare Nasty Gal, Sophia attribuisce gran parte del suo sudato successo alla sua incapacità di accettare il fallimento come opzione. 'Le persone che mi hanno detto di no, sono state le persone che alla fine mi hanno detto di sì', aggiunge.

3. Pamela Slim

'Oltre a lavorare a tempo pieno come dipendente per 10 anni, sono stato anche direttore esecutivo volontario per una scuola di arti marziali senza scopo di lucro a San Francisco.

'La mia giornata tipo era di circa 15 ore di fila. Lavora, salta sulla metropolitana fino allo studio, allena la capoeira per 3-4 ore, poi fai il lavoro amministrativo prima di andare a letto. I fine settimana erano pieni di lezioni, spettacoli e affissi volantini in giro per la città per attirare nuovi studenti nella scuola.

'Il punto di svolta è arrivato poco prima del mio trentesimo compleanno. Ho preso la polmonite dal ritmo estenuante senza sosta e ho capito che dovevo fare una mossa di carriera. Quindi, contrariamente a come consiglio ai miei clienti , ho saltato senza un piano, solo il desiderio di scendere dalla giostra e trovare un percorso più sostenibile.

'Dopo alcuni mesi di recupero e di timida ricerca di lavoro, ho contattato il mio vecchio manager che si era trasferito alla Hewlett-Packard e le ho chiesto se aveva bisogno di un piccolo aiuto. Ho iniziato a lavorare come consulente e ho sentito come se dentro di me si fosse acceso un fuoco enorme. Mi piaceva essere un consulente. Il mio problema non era mai stato il lavoro, era più la giusta modalità di lavoro.

'Mi sono reso conto che i 10 anni in cui mi ero offerto volontario come direttore esecutivo mi avevano preparato alla vita imprenditoriale. Sapevo come creare e finanziare grandi programmi. Sapevo come costruire una rete e mobilitare le persone per una causa. Sapevo vendere e commercializzare. Quindi, ora che avevo il mio assicella fuori, ho preso il volo e ho costruito una pratica fiorente e appagante.

'Quest'anno, festeggio per me stesso 20 anni di attività. Non è sempre stato facile, ma continua a darmi grande gioia e soddisfazione'.

Quattro. Tara Gentile

'Ho deciso di diventare un imprenditore dopo essere stato cercato per una promozione mentre ero incinta di nove mesi.

'Sei mesi dopo la nascita di mia figlia, ho avviato un piccolo sito web di nicchia e una community. Ho quindi acquistato un'attività di blog esistente e, quasi da un giorno all'altro, ho iniziato a guadagnare più soldi di quelli che avevo nel mio lavoro precedente.

'La mia attività si è evoluta in modo significativo da allora, ma sono così grata per come ho iniziato!'

Tara, uno dei nostri istruttori di business di maggior successo qui a CreativeLive, è passata con successo dalla vendita dei suoi servizi al confezionamento in prodotti digitali per i suoi clienti. L'ha aiutata a far crescere in modo significativo la sua attività e ora tiene un corso su come trasformare i tuoi servizi in un prodotto .

5. Melissa Galt

'L'anno successivo alla mia laurea alla Cornell, mia madre è morta improvvisamente per un aneurisma cerebrale. Mi ci sono voluti i successivi cinque anni per capire la lezione della sua scomparsa. La vita è troppo breve per fare qualcosa che non ami. Era stata un anticonformista nel suo campo, un'attrice vincitrice di un Oscar che all'età di 7 anni sapeva cosa voleva. Mi ci è voluto un po' di più.

'Ho deciso di perseguire il mio sogno di interior design e sono tornato a scuola a tempo pieno, mentre iniziavo a lavorare a tempo pieno sul campo. Tuttavia, ero ancora frustrato dal fatto che non ero responsabile della mia giornata e delle mie decisioni.

'Alla fine, la mia natura testarda è stata sia la mia rovina che il mio nuovo inizio...

'Avevo programmato di lanciare la mia startup nel settembre 1994. Quando ho chiesto al mio manager un permesso, ha detto che non ce l'avevo. Ho detto di sì, e ho puntato i piedi. Discutere con il tuo manager quando hai bisogno del tuo lavoro non è mai saggio. sono uscito.

'Ero disoccupato, indebitato e sei mesi prima del mio lancio programmato. Mi sono lanciato immediatamente mentre svolgevo lavori secondari come supervisore di una cucina di catering e insegnavo a professionisti impegnati (alias potenziali clienti per la mia pratica di interior design) durante i programmi di formazione serale.

'Era quel luogo magico di cui senti parlare dove la paura incontra il respiro e diventa un'euforia inarrestabile. Ho lavorato 15 ore al giorno, 6 giorni alla settimana, perché volevo. Non vedevo l'ora di alzarmi e odiavo andare a letto la sera. Ero completamente in fiamme. Sono passato da $ 70K di debiti a sei cifre e senza debiti in 18 mesi e questo è raddoppiato ogni anno per cinque anni. Oggi progetto sia ambienti domestici che aziendali, consigliando anche il business e gli stili di vita che si svolgono al loro interno.

'Il mio consiglio è di trovare ciò che ti illumina e fare tutto il necessario per realizzarlo. Avrai un successo inaspettato.'

6. Beate Chelette

'Ricordi quegli enormi poster di posti meravigliosi che decoravano le stanze dei bambini negli anni '80? Quando ero giovane, li volevo ma non potevo permettermeli. Poi ho capito che se li avessi ordinati per i miei amici e fossi diventato un distributore, avrei potuto ottenere il mio gratuitamente. Quindi, all'età di 12 anni, ho avviato un'attività di distribuzione di poster fuori dalla mia camera da letto.

'Più tardi nella vita, ho lavorato a Elle Magazine come editor di foto. Ho avuto molta libertà di esprimere le mie idee (dopotutto, le idee sono ciò su cui prospera una rivista). Ma ancora... mancava sempre qualcosa. Dopo un ulteriore esame, sono arrivato a tre fatti:

  1. Volevo essere il capo.
  2. Avevo molte idee e i miei capi non erano necessariamente d'accordo.
  3. Volevo cambiare il mondo.

'Ed eccomi qui oggi! Sono stato un imprenditore praticamente per tutta la mia carriera professionale. Devi superare la paura, ed è un sacco di lavoro, ma le ricompense sono fantastiche.'

7. Sue Zimmerman

'La mia prima impresa imprenditoriale è stata vendere le mie mollette dipinte a mano durante la ricreazione alle elementari, anche se non avrei dovuto esserlo.

'Mio padre possedeva un negozio di ricambi per automobili e spesso portava a casa la vernice per modelli che avrei usato per dipingere temi divertenti, colorati e preppy su fermagli per capelli.

'La passione che avevo per l'arte e la pittura si è trasformata in un bel trambusto laterale e alla fine mi ha dato la fiducia e la conferma per fare ciò che amavo in tenera età'.

8. tiffany angeles

'Mi sentivo morto dentro a lavorare nel mio lavoro aziendale, ma avevo troppa paura per andarmene.

'Cercavo un'attività da avviare di notte e nei fine settimana. Dopo aver fatto il check-in in diverse attività, in realtà ho vinto una macchina fotografica, così ho concluso l'affare per un'attività di fotografia. Ho costruito quell'attività lavorando al chiaro di luna per alcuni anni fino a quando il reddito ha superato il mio lavoro aziendale e poi sono andato a tempo pieno.

'Quell'attività mi ha dato la libertà e la flessibilità di perseguire il mio sogno di parlare e insegnare alle persone come avere successo con i soldi . Anche se è stato doloroso lasciare la mia sicurezza aziendale, sarò per sempre grato di averlo fatto, perché mi ha portato a una vita ea un lavoro che amo!'

Ora, Tiffany ha unito le forze con Sue Bryce per insegnare un'incredibile lezione su come Guadagna di più e scopri il tuo valore .

9. Yasmine Khater

'Dopo una carriera aziendale di successo in un'azienda Fortune 500, la perdita di mio padre a causa del cancro mi ha portato a ridefinire la vita e l'impatto che voglio creare. Sapevo che non volevo il lavoro del mio capo, nessuno degli altri ruoli dirigenziali o lavorare di più da 12 a 14 ore al giorno. Sapevo anche che non volevo sacrificare la mia qualità di vita e rimpiangere di non aver vissuto.

'È stato allora che ho deciso di avviare la mia attività. Ho riflettuto su quali abilità avrei potuto sviluppare e di cosa avevano bisogno le persone. A quel tempo, i miei amici stavano cercando una direzione più professionale, quindi ho offerto sessioni di chiarezza sulla carriera di 30 minuti. Ho prenotato 4 sessioni e ho ottenuto i miei primi tre clienti.

'Ho capito poco dopo, che non volevo davvero aiutare le persone con le loro carriere. Invece, volevo sfruttare la mia esperienza aziendale per aiutare i proprietari di piccole imprese a costruire i loro processi di vendita e sviluppare sistemi di vendita vincenti in grado di resistere alla prova del tempo.'

10. Mayi Carles

'Avevo 7 anni. Avevo appena scoperto il chiosco della limonata.

'Aspetta un secondo! I bambini possono vendere limonata in veranda e la gente gli dà dei soldi? WOW!!! Sono rimasto a bocca aperta.

'In poco tempo, avevo allestito il mio chiosco sul prato davanti, tranne per il fatto che invece di vendere limonata, ho creato piccoli capolavori realizzati con un piccolo giocattolo a forma di spatola di vernice. La fila dei ragazzi è arrivata alla fine dell'isolato. Non per vantarmi, ma ero una ROCK STAR.

'Proprio in quel momento, sapevo di essere nato per fare questo.

quanto è alto Jarvis Landry

'A quanto pare, il motivo per cui le mie opere d'arte vendevano come tamales hot per 50 centesimi al pop era perché arrivavano con una busta di baci di Hershey. Mayita, mia madre ha sorriso mentre faceva la famigerata confessione, i cioccolatini erano un dollaro al negozio. dannazione!

'Va bene, forse la mia prima idea imprenditoriale non è stata redditizia, ma ho imparato l'arte di mettermi in gioco con un senso di autostima in tenera età. Quel pilastro è stato determinante nella costruzione del mio attuale impero creativo.'

undici. Mei Pak

'Ho avuto il mio primo assaggio di imprenditorialità quando avevo 10 anni.

'Un giorno a scuola, ci è stato permesso di allestire un tavolino per vendere quello che volevamo durante la ricreazione. Ho portato una borsa con chiusura a zip contenente centinaia di minuscole schegge di pietre semipreziose che avevo preso dalla gioielleria preferita di mia madre per meno di 10 dollari. Sapevo che gli altri bambini li avrebbero amati e ho venduto cinque sassolini per $ 2,00.

'In retrospettiva, non sono sorpreso che il concetto di comprare a un prezzo basso, vendere a un prezzo alto sia venuto in modo così naturale per me. Questo genere di cose è quello che dovevo fare.'

12. Courtney Johnston

'Non sono mai stato un ragazzo intraprendente, ma sono sempre stato un sognatore e un trasgressore.

'Dopo essermi laureato all'università con una laurea francese nel 2009 durante la metà della recessione, mi sono subito reso conto di essere 'inoccupabile' e ho deciso di iniziare a trovare modi per fare soldi per me stesso. Qualche idea imprenditoriale dopo, ho iniziato la mia attività di copywriting e non mi sono mai guardato indietro.'

13. Kimra Luna

'Ho avuto il mio primo assaggio di imprenditorialità quando ho avviato la mia agenzia di prenotazione quando avevo 18 anni. Ho iniziato a prenotare concerti per divertimento e si è trasformato in un concerto a tempo pieno.'

14. Jenn Scalia

'L'imprenditorialità era qualcosa a cui ero sempre destinato. Ma fino a pochi anni fa, avevo sempre aderito allo status quo di avere un lavoro 'vero'.

'Dopo due licenziamenti in due anni, ho ricevuto una gentile spinta dall'Universo di cui avevo bisogno per creare il mio destino e la mia sicurezza finanziaria. Mentre stavo a casa come mamma a tempo pieno, ho iniziato a cercare opportunità in cui avrei potuto usare le mie capacità per fare soldi. È stato allora che ho scoperto che potevo essere un coach online e ho deciso di tuffarmi prima di tutto.'

quindici. Barbara Findlay Schenck

'Come molti altri, il mio tuffo nell'imprenditorialità è stato spinto da un'opportunità e necessità.

“Mio marito ed io eravamo appena tornati da un periodo nei Peace Corps e, sebbene gli ex datori di lavoro di Honolulu ci abbiano invitato a tornare alle posizioni che avevamo lasciato due anni prima, volevamo stabilirci in Oregon. Quindi, abbiamo preso in considerazione le generose offerte di lavoro e abbiamo iniziato a cercare posizioni a Bend, nell'Oregon, che corrispondessero alle nostre esperienze di giornalismo, pubbliche relazioni e marketing.

'Con poche di queste aperture e nessuna agenzia pubblicitaria o di marketing a cui rivolgersi, l'istinto imprenditoriale ha preso il sopravvento e abbiamo colto l'attimo. Abbiamo pianificato l'apertura della nostra agenzia, registrato un nome commerciale, stilato un elenco di potenziali clienti, arredato un ufficio (a malapena), messo un cartello sulla porta e iniziato uno sprint di sei mesi verso la redditività.

'Perché sei mesi? È esattamente quanto pensavamo che sarebbero durate le nostre riserve di liquidità. Quando dico ai pianificatori aziendali di conoscere la loro pista di finanziamento, parlo per esperienza.

'Con il passare del tempo, abbiamo superato la scadenza di sei mesi, abbiamo portato l'agenzia a una delle prime 15 nel nord-ovest, abbiamo accumulato più clienti, amici e storie di quanti potessimo contare e 15 anni dopo l'abbiamo venduta a nuovi proprietari che ne ha fatto la piattaforma per lanciare il proprio viaggio imprenditoriale.'

16. Phoebe Mroczek

'Ad essere onesti, sono stato un imprenditore per tutto il tempo che posso ricordare. Dalla bancarella della cancelleria nel mio vialetto e la mia attività di elastici per la quinta elementare, alla società di marketing a doppio livello in cui sono entrato al college, non è davvero solo una passione. É un modo di vita.

'Mentre mi immergevo nel mondo aziendale in Asia, dietro le quinte avevo avviato una società di eventi e, poco dopo, un blog di viaggio per documentare un viaggio in moto in 15 paesi.

'Mentre costruivo la mia rete online, mi sono imbattuto in alcune risorse di marketing su Internet che hanno cambiato il corso del mio percorso fino a quel momento. La persona più influente che ho scoperto è stata James Wedmore , la cui guida mi ha dato la fiducia e la chiarezza necessarie per sviluppare la mia attività. Questo era il calcio nei pantaloni di cui avevo bisogno per definire e flettere i miei muscoli imprenditoriali.

'Entro 12 mesi, ho realizzato sei cifre e, cosa più importante, ho creato un'attività che ha aiutato le imprenditrici di tutto il mondo. Quindi, immagino che si possa dire che ho iniziato come imprenditore un paio di anni fa, una volta che ho preso la decisione di farlo. Con un po' di coaching e MOLTA paura, ci ho provato e il resto è storia!'

17. Amy Schmittauer

'Come ho iniziato come imprenditore? Un lavoro dannatamente duro.

'Quando ho capito al mio 9-5 che volevo lavorare per me stesso, è passato un anno e mezzo prima che me ne andassi davvero per farlo accadere. Durante quel periodo, stavo facendo tutta l'esperienza che potevo nel mio campo, dal lato del mio lavoro a tempo pieno. Ho speso il tempo delle vacanze e denaro extra in conferenze, networking e lavoro per chiunque mi permettesse di aiutare. Prima gratis e poi a buon mercato, finché non l'ho fatto fiducia nel mio portafoglio e ho fatto il salto per concentrarmi solo sulla mia attività.

'Tutti vogliono che la decisione sia facile o con un ottimo tempismo, ma non lo sarà mai. Fai il lavoro. Dimostra che continuerai a fare il lavoro quando sarai l'unico nel tuo angolo. E poi farlo accadere.'

Se sei pronto per avviare (o far crescere) la tua attività, devi imparare a valorizzarti. Check-out Guadagna di più e scopri il tuo valore , su CreativeLive.