Principale Hotspot KTH, il MIT di Stoccolma, ha prodotto queste tre startup strabilianti

KTH, il MIT di Stoccolma, ha prodotto queste tre startup strabilianti

KTH è conosciuto come il MIT di Stoccolma. E Stoccolma è in ritardo solo sulla Silicon Valley nel numero di unicorni - aziende che valgono almeno $ 1 miliardo - pro capite.

Tre società KTH: Mano Motion, un produttore di software che consente alle fotocamere degli smartphone di catturare gesti delle mani in 3D il cui CEO è un imprenditore seriale; Greenely, un'app che tiene traccia del consumo energetico domestico; e Shortcut Labs, un produttore di pulsanti intelligenti wireless che offrono collegamenti fisici alle funzioni digitali nei dispositivi mobili, mi sembra che abbiano un potenziale di crescita globale.

alyssa rose cimitero carz età

Molti di loro sono stati in grado di assumere parte del personale di cui avevano bisogno da KTH mentre cercavano talenti dagli Stati Uniti - nel caso di Mano Motion, aprendo un ufficio a Palo Alto per vendere nel mercato statunitense.

Movimento della mano

L'amministratore delegato di Mano Motion, Daniel Carlman, era un ingegnere navale che ha studiato Computer Information Systems and Finance alla Hawaii Pacific University, ha sviluppato un'applicazione di mobile banking per una banca, ha fondato una società di giochi ed è finito come dirigente presso la società di gioco d'azzardo online Unibet. Come ha spiegato in un'intervista del 17 settembre, da lì è tornato a Stoccolma con sua figlia per avviare un'azienda di tecnologie sanitarie e nel 2015 è entrato - su richiesta di un acceleratore KTH Innovation.

Nel 2010, i cofondatori di Mano Motion, il dott. Shahrouz Yousefi e il professor Haibo Li, 'hanno iniziato la loro ricerca sull'analisi dei gesti delle mani', che ha portato a una domanda di brevetto relativa a come tracciare accuratamente i gesti delle mani su un piccolo schermo. Carlman è stato visto da KTH Innovation come un imprenditore che potrebbe aiutare a trasformare l'idea in un business. Quando Carlman ha incontrato Yousefi e Li, hanno detto 'Daniel, vogliamo cambiare il mondo e rendere la tecnologia più naturale e intuitiva con cui interagire'.

Carlman era d'accordo con la loro missione e credeva che il futuro dell'interazione uomo/computer avrebbe combinato visione, voce e gesti che interpretano l'intento umano. Fino a giugno 2017, Mano Motion stava costruendo prototipi per ottenere la convalida del cliente. Carlman ha creato un team di 14 persone provenienti da 10 paesi diversi assumendo studenti KTH che studiano per un master o un dottorato di ricerca in Deep Learning, Computer Vision o Interazione uomo/computer. Mano Motion ha anche reclutato dalla National University of Singapore, dalla Linnaeus University in Svezia, dalla George Washington University e dalla UCLA.

A settembre 2017, Mano Motion ha firmato oltre 20 accordi di non divulgazione con potenziali partner e ha ricevuto oltre 1.000 richieste da sviluppatori che desiderano creare applicazioni utilizzando la sua tecnologia. Gli sviluppatori e le aziende possono provare le applicazioni di Mano Motion gratuitamente, ma devono pagare una licenza commerciale. Carlman intende aprire un ufficio a Palo Alto nel 2018 che si occuperà delle vendite e del marketing dell'azienda e probabilmente assumerà da Stanford. Mano Motion intende anche aprire un altro ufficio vendite e marketing in Asia per raggiungere Hong Kong e Shanghai. Entro la fine del 2018, prevede che Mano Motion impiegherà oltre 30 persone.

quanti anni ha amanda stanton

Greenely

Tanmoy Bari, che ha studiato Ingegneria Civile e ha conseguito un M.Sc in Progettazione e pianificazione urbana sostenibile al KTH, ha avuto un'idea mentre lavorava al suo progetto di tesi di consulenza a una città intelligente chiamata Stockholm Royal Seaport. Invece di costruire un sistema informatico, proposto dalle grandi società di servizi, voleva utilizzare i dati direttamente dalla rete elettrica per monitorare l'utilizzo di energia domestica, che è diventata l'idea centrale alla base di Greenely.

Come ha spiegato Bari in un'intervista del 17 settembre, ha lanciato ufficialmente Greenely nel febbraio 2014 dopo aver partecipato alla Venture Cup, una competizione di business plan. Nel 2016, Greenely ha registrato circa $ 130.000 di entrate e prevede di raddoppiarlo a $ 260.000 nel 2017, servendo oltre 6.000 famiglie e tre grandi utenze.

Gli 11 dipendenti a tempo pieno di Greenely hanno competenze in materia di energia ed elettricità, sviluppo aziendale, sviluppo di prodotti e marketing. Molte delle sue persone provenivano da KTH e Bari ha anche lavorato con cacciatori di teste nel Regno Unito e in Svezia per posizioni chiave come Product Manager e Chief Technology Officer. Bari vuole assumere un bel po' di persone in futuro - nello specifico, più personale amministrativo e un responsabile delle Risorse Umane; uno psicologo e uno scienziato comportamentale; e programmatori qualificati e sviluppatori aziendali provenienti da università in Svezia (Stoccolma e Göteborg) e in California (Stanford, UC Berkeley e Caltech).'

Laboratori di scelta rapida

Il cofondatore e CEO di Shortcut Labs Joacim Westlund, che nel 2010 ha conseguito un M.Sc. Il design e la realizzazione del prodotto con l'architettura navale di KTH e poi gli yacht a vela progettati in Nuova Zelanda - non potevano stare fermi.

Come ha affermato in un'intervista del 18 settembre, 'Ho avuto diverse posizioni come consulente di project management e product manager. Ero consulente di aziende più grandi come Scania e alcune banche svedesi. Il mio ultimo impiego è stato come Product and Process Manager presso SecMaker, una piccola azienda svedese di sicurezza IT. Cambiavo lavoro una volta all'anno e non trovavo mai pace finché non ho iniziato una mia attività».

Quello che ha fondato è stata un'azienda che ha creato un pulsante attaccato al suo smartphone che lo avrebbe aiutato a smettere di fumare. Come ha spiegato, 'Ho avuto diversi progetti collaterali quando ero impiegato. Uno di questi era un'app per iPhone per aiutare le persone e me stesso a smettere di snus (una forma svedese di tabacco). L'idea era di toccare un grande pulsante verde nell'app quando facevo lo snus in modo da poter monitorare la mia assunzione. Ma farlo almeno una volta ogni ora, era troppo complicato prendere il telefono, sbloccarlo, trovare l'app e toccare ogni volta quel singolo pulsante. L'idea è cresciuta per estrarre il pulsante dal telefono in qualcosa di fisico, ed è così che è nato Flic. Continuavo a immaginare quanto si potesse fare con un pulsante wireless.'

è sal su jolly poco pratici gay

Ha continuato: 'Nel 2012 ho realizzato un prototipo funzionale e l'ho fatto funzionare con la mia app snus, mostrandolo nella vivace scena delle startup di Stoccolma, in occasione di diversi eventi. Un consulente mi ha incoraggiato a fare domanda per le sovvenzioni per l'innovazione e dopo aver ricevuto due round di finanziamenti agevolati ho deciso di lasciare il mio lavoro e assumere i co-fondatori Amir Sharifat - un dirigente estremamente produttivo e organizzato che ha abbandonato gli studi di ingegneria di produzione per entrare come COO - e Pranav Kosuri -- che integra il mio design di prodotto e le mie deboli capacità sociali con un incredibile carisma, capacità di networking e una grande presenza scenica per fare le vendite.'

Shortcut Labs ha lanciato una campagna di crowdfunding alla fine del 2014 e da allora ha venduto e spedito oltre 200.000 unità a circa 100.000 utenti in tutto il mondo con 20 dipendenti, incluso un fantastico team di ingegneri del software che ha lavorato su Flic come parte di un software corso di sviluppo su KTH - e un fatturato annuo di circa $ 1,5 milioni e in rapida crescita. Shortcut mira ad assumere un designer, ingegneri hardware e software e persone senior per lo sviluppo aziendale che Westlund ritiene che l'azienda possa trovare a Stoccolma e in Asia da aziende come Autodesk, Salesforce, Dropbox ed ESI Group, ha affermato Westlund.

Poiché rispondono alle esigenze globali, non è difficile immaginare che ciascuna di queste aziende diventi molto più grande se riesce a vendere i propri prodotti a clienti in tutto il mondo.