Principale Il Futuro Del Lavoro Uno studio di 40 anni ha scoperto che gli adolescenti di oggi non sono poi così interessati a crescere

Uno studio di 40 anni ha scoperto che gli adolescenti di oggi non sono poi così interessati a crescere

Ricordo ancora bene la frenesia del desiderio con cui mi avvicinai al conseguimento della patente. Vivere in una comunità rurale, superare quella prova significava libertà. Idem per un lavoro dopo la scuola e la paghetta fornita. Insomma, non vedevo l'ora di essere più adulta. Forse ricordi anche tu questi sentimenti.

Ma a quanto pare, gli adolescenti di oggi sono diversi. Dopo aver analizzato 40 anni di dati, i ricercatori sono giunti a una conclusione di base: i bambini di questi tempi non sono così entusiasti di crescere .

18 è il nuovo 15.

La ricerca, pubblicata di recente Sviluppo del bambino e guidato dal noto psicologo Jean Twenge, ha setacciato sette sondaggi a livello nazionale su più di otto milioni di adolescenti in quattro decenni per scoprire a che età i giovani hanno superato determinati segni tradizionali dell'età adulta, come guidare, bere, fare sesso e trovare un lavoro . Su tutta la linea i ricercatori hanno scoperto che gli adolescenti fanno queste cose più tardi del solito.

Ad esempio, alla fine degli anni '70, l'86 percento degli studenti delle superiori aveva un appuntamento. In questi giorni solo il 63% lo ha fatto. La percentuale di adolescenti che hanno mai avuto un lavoro retribuito è scesa dal 76 al 55 percento nello stesso periodo. Questo è vero attraverso le linee demografiche e geografiche.

'La traiettoria di sviluppo dell'adolescenza è rallentata, con gli adolescenti che crescono più lentamente di prima', ha commentato Twenge. 'In termini di attività per adulti, i diciottenni ora sembrano i quindicenni di una volta.'

Buone o cattive notizie?

I titoli di questa storia dicono molto sui sentimenti contrastanti che ha suscitato. Vice ha chiarito la sua opinione con: ' Gli adolescenti di oggi sono zoppi come l'inferno, lo studio trova .' ' Gli adolescenti della Generazione Z non si stanno divertendo, secondo la ricerca ,' tasti Il New York Post . Chiaramente, alcune persone vedono questi risultati come una conferma della popolare torsione delle mani sui giovani infantili rachitici da genitori elicotteri iperprotettivi.

quanto è alto Jack Barakat

Tuttavia, è anche difficile sostenere che un minor numero di 15enni che viene ingessato e di 16enni che guidano pericolosamente sia in qualche modo distruttivo. La risposta al fatto che questo studio sia una notizia felice o triste, probabilmente si riduce a ciò che sta guidando questi cambiamenti. Si tratta principalmente di prendere decisioni responsabili, genitori indecisi o qualcos'altro?

Ci sono alcune cose che sono chiare non dietro i cambiamenti: attività extrascolastiche e compiti a casa. Nonostante molta angoscia per l'apparente aumento di queste attività, i dati mostrano che i bambini in realtà non trascorrono più tempo in club, sport o compiti a casa rispetto a prima.

Inoltre, nonostante le numerose preoccupazioni del pubblico da parte di Twenge per il tempo fuori controllo dello schermo tra gli adolescenti (vedi il suo recente atlantico pezzo' Gli smartphone hanno distrutto una generazione? '), queste tendenze non possono riguardare interamente nemmeno gli adolescenti e i loro dispositivi. I tassi di partecipazione degli adolescenti alle attività per adulti hanno iniziato a diminuire prima che Internet si diffondesse.

Una risposta adeguata alla realtà economica?

Twenge e i suoi coautori puntano il dito contro qualcos'altro: la prosperità (per alcuni).

'I giovani potrebbero essere meno interessati ad attività come uscire con gli appuntamenti, guidare o trovare lavoro perché nella società di oggi non hanno più bisogno di esserlo', il Washington Post spiega , riassumendo le conclusioni dei ricercatori. Invece di contribuire alle finanze della famiglia o preoccuparsi di assumersi maggiori responsabilità, molti adolescenti oggi sono incoraggiati a investire nell'istruzione e nello sviluppo personale che potrebbero ripagare lungo la strada.

'Le famiglie sono più piccole e l'idea che i bambini debbano essere curati con attenzione è davvero affondata', dice Twenge a WaPo. Sebbene i dati dello studio non coprano i bambini più piccoli, tale genitorialità educativa e avversa al rischio può iniziare anche prima, ad esempio non lasciare che i bambini rimangano soli fino a un'età più avanzata, ecc.

La spiegazione proposta dai ricercatori, quindi, è fondamentalmente una riaffermazione più positiva dell'ipotesi della genitorialità dell'elicottero. Sì, ammettono i ricercatori, gli adolescenti non vengono spinti ad entrare nell'età adulta, ma questo ha i suoi lati positivi. Forse gli adolescenti e i loro genitori stanno reagendo in modo appropriato a un mondo in cui il vincitore prende tutto che richiede una lunga istruzione e un'attenta preparazione per il successo.

Il che suona relativamente positivo, finché non si considerano tutte le prove che la stessa Twenge e altri hanno scoperto che questa generazione è più stressata, più sola e generalmente più infelice di quelle che l'hanno preceduta.

A che serve prepararti in modo così meticoloso e per un marchio di vita adulta che ha già iniziato a renderti infelice?

Cosa ne pensi, questo studio è principalmente una buona o una cattiva notizia?